Corteo contro sfratti e speculazioni , per il diritto all’abitare — foto e video!


Manifestazione a Torino 15 giugno. Casa per tutti!

Sabato 15 Giugno 2013 corso Marconi angolo via Madama Cristina — Torino alle 16
500 manifestanti, alcuni tra loro hanno incolato in agenzie di mobile a Torino manifesti STOP
Corteo contro sfratti e speculazioni , per il diritto all’abitare!
* Contro sgomberi e pignoramenti
* Blocco degli sfratti e affitti calmierati
* Requisizione degli alloggi sfitti
* Per un ritorno all’edilizia residenziale pubblica (ERP)
* Contro le speculazioni edilizie e la svendita del patrimonio pubblico
* Per la vivibilità dei territori
* In difesa delle case occupate
* Per il diritto alla residenza negli stabili occupati —

Guardare tutte le foto e video di corteo Torino per il diritto all’abitare 15 giugno 2013

Casa per tutti a Torino manifestazione 15.06.2013
Casa per tutti a Torino manifestazione 15.06.2013

CORTEO CONTRO SFRATTI E SPECULAZIONI, PER IL DIRITTO ALL'ABITARE

CORTEO CONTRO SFRATTI E SPECULAZIONI, PER IL DIRITTO ALL'ABITARE

CORTEO CONTRO SFRATTI E SPECULAZIONI, PER IL DIRITTO ALL'ABITARE
CONTRO LA CRISI E LE POLITICHE D’AUSTERITA’….RIPRENDIAMOCI LA CITTA’!!!
La dignità ne si sfratta ne si sgombera!

Manifestazione nazionale contro la caccia a Torino. Foto e video


Manifestazione nazionale contro la caccia a Torino. Foto e video

Manifestazione nazionale contro la caccia a Torino. Foto e video

TORINO 3 GIUGNO 2012 ore 15,30
Manifestazione Nazionale
Restituiteci il Referendum e la Democrazia

Con un atto liberticida e antidemocratico il Consiglio Regionale del Piemonte e la Giunta presieduta dal leghista Cota hanno abrogato la Legge sulla caccia, cancellando di fatto il Referendum regionale, fissato per il 3 giugno.

Questo è avvenuto a trenta giorni dalla data della consultazione, quando la macchina referendaria era già attiva da mesi e aveva già coinvolto migliaia di volontari. L’arma utilizzata per raccogliere consenso intorno a questo scippo senza precedenti è stata quella crisi economica che questa stessa classe politica ha contribuito a generare!

Così, tramite uno scientifco ribaltamento della realtà, i referendari sono stati dipinti come coloro che volevano sperperare 22 milioni di Euro (cifra, peraltro, campata per aria) mentre in Giunta tutti si dichiaravano – per la prima volta – preoccupati per coloro che stanno peggio, speculando in modo inaccettabile sui drammi reali delle persone ammalate, degli anziani con pensione al minimo, dei disabili, dei disoccupati, dei precari.

Filmare matrimonio, battesimo, l'altri eventi a Piemonte

Manifestazione per il popolo siriano a Torino. Foto e Video.


Popolo siriano in piazza Castello a Torino 21 dicembre 2012

Arriva anche le foto e video turin italy sirya

Filmare matrimonio, battesimo, l'altri eventi a Piemonte

Tutto foto e video

Sciopero generale a Torino 19 aprile 2012. Foto e video.


Sciopero generale a Torino 19, 20 aprile 2012
piazza Castello corteo, intervista kaushka video

Manifestazione degli speciallizzandi di medicina Torino. Foto e video.


Martedi 17 aprile 2012 Protesta piazza Castello
Manifestazione degli speciallizzandi di medicina Torino
Speciallizzandi torinesi scendono in piazza foto e video

Molinetti

Tutto Torino in 2011. Kaushka Video.


Tutto Torino in 2011. Kaushka Video.

Megliori fragmenti di Torino in Video Kaushka

— Buona Domenica Torino
— Inaugurazione metropolitana Lingotto 6 marzo 2011
— Fachiro Torino
— Incendio macchina
— Carnevale Torino
— Signori rossi. Stop alla corruzione.
— La Festa della Liberazione
— Funny cats. Gatti pazzi
— Abbracci liberi Torino. Free hugs Turin Italy 08.05.2011
— Indians Street Music Italy
— 84ª ADUNATA NAZIONALE ALPINI TORINO
— Boicotta Israele
— Gay Pride Torino 2011
— Action for Japan Day
— Street Parade
— Torino sotto la pioggia
— Meditando per la Terra piazza Castello
— Leggiamo la Costituzione alla fermata dell’autobus Torino
— Mega lavata di fine anno alle fontane di Piazza Castello Torino
— Ciclonudisti a Torino 2011
— Due litigano
— Nikon & Epson Open Day
— 24° Raduno cicloescursionisti FIAB
— Dove parcheggiare la macchina
— FESTA PATRONALE DI SAN GIOVANNI
— Raduno Nazionale Associazione Carabinieri Torino 2011
— Cappella dei banchieri, negozianti e mercanti.
— Appello per fiaccolata NO TAV
— Maltempo Torino
— Sciopero i dipendenti di Santander Consumer Bank Italia.
— Ragazzi in costume da bagno Torino. Pink panther.
— Flash Mob Freeze Time Torino
— Blu paradise acquapark
— Sciopero Generale Torino 6 settembre 2011
— 10° Festival internazionale del Teatro di Strada di Torino 2011
— Porte Aperte a Torino Smistamento (CENTO ANNI 1911 — 2011)
— Festa di via
— Indignati in piazza — Torino -15 Оttobre 2011.(15M)
— Giornata nazionale degli abbracci Torino 16.10.2011
— Auto d’epoca sfilano in centro
— Giornata mondiale missionaria
— Animalisti. Boicotta contro le pellicce
— Manifestazione Alenia Aeronautica
— DIWALI. La festa delle luci
— Giornata della Donna Musulmana
— DNA Italia: Tecnologia Cultura Economia per il Patrimonio
— Luci d’Artista Torino
— Torino maltempo, Po in piena, alluvione
— Ride for Life — Pedala per Giacomo
— Comunic-AZIONE!
— Maratona di Torino / 25th Turin Marathon 2011
— Manifestazione dei rifugiati
— Scontri studenti — polizia
— Manifestazione degli studenti Torino
— Tango metropolitana
— Tip Tap Torino
— Manifestazione 26 novembre 2011 per un servizio sanitario pubblico, universale, di qualità
— GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI UMANI
— Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara
— Trolley Festival — la festa del tram storico 2011
— Artista di strada Street show — Muriel Gleize
— Manifestazione Pininfarina
— Torino Natale
— Feminismo. Se non le donne, chi?
— Canto ballo Sardegna
— Alexsander De Bastiani mangia spada
— manifestazione contro fascismo, razzismo.
— L’italia sono anchio. Fiaccolata contro il razzismo
— Gruppo «The purity» «Exxtra»
— «Ispirazione e spiritualità» — messaggio di Silo
— Pattinaggio sul ghiaccio
— Torino piazza San Carlo 22 dicembre 2011
— FLASHMOB Torino — L’unica razza che conosco è quella umana
Manifestazioni, eventi, spetacolo, teatro, festa, flashmob, boicotta, sciopero, aviso, azione Torino.

 
Filmare matrimonio, battesimo, l'altri eventi a Piemonte

Tutto foto e video

 

Se non le donne, chi? 11 dicembre 2011


 
Filmare matrimonio, battesimo, l'altri eventi a Piemonte

Tutto foto e video

Se non le donne, chi? 11 dicembre 2011 Torino Piazza Castello
«SE NON LE DONNE, CHI?», TORNANO IN PIAZZA LE PROTAGONISTE DI «SE NON ORA QUANDO?»
11 dic 2011 —
Le donne di «Se non ora, quando?» tornano in piazza con una manifestazione nazionale dal titolo: «Se non el donne, chi?»: l’obiettivo è quello di sottolineare come non sia pensabile far ripartire l’Italia senza mettere al centro misure che consentano alle donne di esprimere tutto il loro potenziale
Dopo la manifestazione del 13 febbraio, quando il premier in carica era ancora Silvio Berlusconi, le donne del movimento «Se non ora quando» sono oggi di nuovo in piazza, in varie città italiane, per manifestare la loro volontà di contribuire a cambiare l’Italia.

«Il nuovo governo dice ciò che da tempo sosteniamo: non c’è crescita, né democrazia senza le donne», comunica il movimento. «I loro interessi sono gli interessi del Paese. Ma sappiamo che è solo un inizio. Vogliamo far capire che l’uscita dalla crisi passa attraverso il lavoro e il Welfare per le donne, e che per questo serve una democrazia paritaria e una nuova rappresentazione della donna nei media». Per questo lo slogan della giornata scelto per la giornata è: «Se non le donne, chi?».
Манифестация итальянских женщин, забастовка итальянки.

Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara a Torino 2011


 

Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara a Torino 2011
3 dicembre dalle 8 alle 17 in piazza Castello
3 dicembre flash mob

 

Filmare matrimonio, battesimo, l'altri eventi a Piemonte

Tutto foto e video

Manifestazione studentesca — intervista indignados Torino


 Manifestazione studentesca — intervista indignados Torino

Indignati Torino — opinioni su manifestazione degli studenti 17 novembre 2011


Tutto foto e video

Il Movimiento 15-M[1], noto anche come movimento degli indignados (pronuncia spagnola [indiɣˈnaðos]), è un movimento sociale di cittadini che ha dato vita ad una larga mobilitazione di protesta pacifica dal basso contro il governo spagnolo di fronte alla grave situazione economica in cui versa il Paese. Le proteste sono iniziate il 15 maggio 2011 in occasione delle elezioni amministrative.

L’obiettivo del movimento è promuovere una democrazia più partecipativa, superando il dualismo Partito Socialista Operaio Spagnolo – Partito Popolare che dagli anni ’80 caratterizza la politica spagnola.

Il movimento è composto da cittadini in generale, disoccupati, mileuristas, casalinghe, immigrati, uniti dallo slogan: Noi non siamo marionette nelle mani di politici e banchieri. [2] È stato ispirato in particolare dalle proteste nel Nordafrica e nel Medio Oriente[senza fonte] ed è stato essenzialmente pacifico e privo di interferenze politiche. Le proteste degli indignados hanno poi ispirato analoghe proteste in varie nazioni europee, tra cui l’Italia. Il movimento ha protestato anche durante la Giornata Mondiale della Gioventù svoltasi a Madrid.

A 5 mesi di distanza, il 15 ottobre 2011, nel nome comune degli Indignados, decine di proteste hanno scosso il mondo intero, interessando gran parte delle capitali occidentali e molti centri asiatici, quali Tokyo, Sydney o Hong Kong. Si pensa che l’ispiratore di questo movimento sia Stephane Hessel, soldato della resistenza francese durante la seconda guerra mondiale, che pubblicò un libro dal titolo «indignez-vous», «indignatevi».

Indignati Torino — Democrazia Reale ora Piazza Castello — 6° Assemblea



Tutto foto e video

——

Per essere aggiornato sul tutti notizie e eventi Torino visitate portale Notizie Eventi Torino la rubrica«Eventi di mese a Torino»

Фото, видеосъемка, организация свадеб и других событий

Видеосъемка свадеба в ИталииГид в Турине и Пьемонте

Danza Torino Metropolitana Tango in metro turinesi — eventi torino kaushka



Danza Torino Metropolitana Tango in metro turinesi ballo in stazione Porta Nuova

« Il tango non è maschio; è coppia: cinquanta per cento uomo e cinquanta donna, anche se il passo più importante, l’ «otto», che è come il cuore del tango, lo fa la donna. Nessuna danza popolare raggiunge lo stesso livello di comunicazione tra i corpi: emozione, energia, respirazione, abbraccio, palpitazione. Un circolo virtuoso che consente poi l’improvvisazione. (Miguel Ángel Zotto) »
Il tango nasce in Argentina come espressione popolare, e successivamente diviene una forma artistica, che comprende musica, danza, testo e canzone anche se è evidente che, sia nei suoi testi che nel suo carattere culturale, il tango è un elemento inscindibile con le realtà di Buenos Aires, Rosario e Montevideo e la sua periferia della seconda metà dell’800.
Il tango utilizza per le sue esecuzioni uno strumento, forse inventato o forse popolarizzato dal musicista tedesco Heinrich Band, il bandoneón, uno strumento musicale diatonico simile alla fisarmonica o all’organetto. Essendo diatonico si ottengono note differenti con la stessa combinazione di tasti, a seconda che il mantice venga compresso o dilatato. Pur essendo una musica molto sincopata, non utilizza strumenti a percussione ed anche gli altri strumenti utilizzati vengono suonati in modo del tutto particolare per dare forti accenti di battuta e segnature ritmiche.
La sua struttura armonica proviene dalla Payada e la Milonga Criolla (arrivata dalla campagna attraverso i Gauchos), l’Habanera (portata dagli schiavi liberati) ed il Tango Andaluz (dagli spagnoli).[senza fonte] Negli studi di registrazione subirà un cambiamento nella sua struttura armonica, che, se anche marginalmente, fu molto notato dai «Tangueros» delle periferie alla fine degli anni ’20.[senza fonte] I nomi dei maggiori compositori di musica a partire dai primi anni del Novecento fino all’età d’oro, quella degli anni ’30 e ’40, Aníbal Troilo, Juan D’Arienzo, Carlos Di Sarli, Osvaldo Pugliese, Francisco De Caro, sono tutti figli d’italiani (gli argentini in generale sono figli d’immigranti, e l’urgenza di trovare una propria identità spinse il Tango alla sua comparsa non solo come semplice musica ma come un pensiero che si balla). Lo stesso compositore e direttore d’orchestra Astor Piazzolla aveva il padre pugliese. [1]
In principio il tango si affermò come musica popolare nel rapido e tumultuoso sviluppo di Buenos Aires ed ebbe ripercusione nella vicina Montevideo che in breve passarono da 210.000 a 1.200.000 abitanti e da 48.000 a 2.000.000 rispettivamente e nella vicina città di Rosario fino ad arrivare a fare il giro del mondo. I grandi autori di tango della regione del Rio de la Plata,gli uruguagi Razzano, Canaro, Villas Boas, Metallo e Donato Racciatti (musicisti nati in Italia e poi nazionalizzati) e gli argentini (Le Pera, nato in Brasile e poi nazionalizzati, Contursi, Discépolo, Solanas, Troilo, Espósito, Filiberto, Cobián, Cadícamo ed altri) la confermarono come musica nazionale Argentina, anche se come sappiamo era già diventata tale nella periferia prima dell’accettazione della grande borghesia.

Итальянцы танцуют Танго в Туринском метро. — События Турин kaushka.
 

Tutto foto e video

——

Per essere aggiornato sul tutti notizie e eventi Torino visitate portale Notizie Eventi Torino la rubrica«Eventi di mese a Torino»

Фото, видеосъемка, организация свадеб и других событий

Видеосъемка свадеба в ИталииГид в Турине и Пьемонте